Auguri agli uomini per la Festa della Donna

Auguri a tutti gli uomini

Uomini vestiti da donna. Come Billy Porter in smoking con gonna da sera che ha vinto il look più bello della storia degli Oscar. Ma pure uomini truccati. Come in occasione della sfilata Dior Homme Estate 2019 (ché solo se sei Johnny Depp ti puoi permettere l’eye liner!).

Ti fanno chiedere: Why? Perché?

Chi non se lo è chiesto, vedendo le sopracitate ultime trovate fashion (Johnny Depp a parte)? Sinceramente! Prima di ogni plauso o stortura di naso. Prima di ogni giudizio. L’interrogativo è semplicemente: Perché?

Non devi per forza avere più di 50 anni né essere pre-conciliare per domandartelo.
Non devi per forza essere omofobo per chiedertelo.
Non devi neppure essere catto-talebano-amish per interrogarti.
Perché?

Come lo chiederebbe un bambino:
Perché quel signore ha la gonna? Perché quel ragazzo ha il rossetto?

Non scrivo mai né fluttuo incoscientemente con i miei video sul tema gender, volutamente, perché non ho ancora trovato una soluzione comunicativa intelligente e opportuna per esprimermi in un momento in cui su questo tema cruciale non esiste alcuna comprensione reciproca.

Ergo, dato che la mia domanda – Why? Perché? – rimane inevasa, ho pensato di rivolgermi agli uomini. Oggi che è la festa della donna.

Ho pensato di rivolgermi a questi poveri esseri maschili che magari sentono l’irresistibile desiderio di vestirsi come le Barbie delle proprie figlie o di truccarsi come Johnny Depp (lasciate perdere, a meno che non siate Johnny Depp). Oppure sono frenati dal timore di turbare la propria moglie, indossando il loro babydoll (che giace in fondo al cassetto dai tempi del viaggio di nozze e che ormai sta meglio a lui, ancora bello tonico, che a lei, pluripuerpera attempata). Esseri maschili che talvolta , anche per colpa di noi donne, sono confusi. Incerti su come e quanto mostrate l’irsuto vello sul petto e i tatuaggi tribali sui bicipiti.

Ecco allora un controtutorial inversamente.

Il controtutorial di supporto maschile l’8 marzo che vale tutto l’anno

Anzitutto i capelli. Venni folgorata questa estate quando, uscendo dalla doccia, dopo una giornata di mare, sole e sale, mio marito, che aveva confuso il balsamo con lo shampo, disse, tutto contento: “Ma come sono morbidi i miei capelli!”
Quali capelli? Fu a quel punto la mia domanda.

Quindi a questo punto si aprono due scenari per l’uomo nel giorno della festa della donna: se hai un folto crine e vuoi sollazzarti tutto il giorno il ciuffo – non potendo in pubblico sollazzarti qualcos’altro – allora vai di balsamo come non ci fosse un domani.
Se invece sei parco di crine, o altrimenti detto crinoleso, il suggerimento è quello di lucidarti con regolarità la pelata. Tieniti nello zaino, in tasca, nel marsupio… insomma dove più ti aggrada, una pezza tipo quelle per pulire gli occhiali, e taaaac vai di “passata della pelata”. Il verso è dalla fronte verso i primi accenni di pelo. Vai avanti così, a ripetizione finché il sebo smette di far brillare la tua sfera.

Ricordati poi che, se per compensare, decidi di farti crescere la barba, anche quella va tenuta in condizioni igieniche ottimali.

È dunque giunto il momento di sfatare il detto:
L’omo ha da puzzà, e la donna ha da puzzà dell’omo suo!
No, no, no!
L’omo ha da lavarsi.
Su questo punto non ho altro da aggiungere.

Se in vista dell’estate decidete di depilarvi, siate onesti. Non è perché fa caldo e il pelo vi fa sudare. Piuttosto è perché volete lanciare un messaggio subliminale alla vostra fidanzata che ha dato il via libera al chiu pilu pe… tutt’e gambe in vista della ceretta per-mare. Peccato che siamo solo a marzo! L’unica soluzione è regalarle per la Festa della Donna un decespugliatore. Capirà!

Il Pil è buona norma che salga e per farlo girare in modo virtuoso è bene non frenare i consumi. Dunque, se la tua fidanzata da marzo a luglio smette di andare dall’estetista, capisco tu ti senta in dovere di farti carico di questa incombenza. Bene. Allora cogli l’occasione per spurgarti di tutti quei punti neri che solo noi donne vediamo e che cerchiamo di eliminare, vincendo ogni vostra resistenza.
Questo sarebbe un regalo gradito per la Festa della Donna.

Auguri a tutti gli uomini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *