Quando la Nana Mefistofelica 4.0 si impossessa di WhatsApp

Ho un’emergenza, ergo scrivo su WhatsApp alla babysitter se può venire dalla tal ora alla tal ora.

La mattina seguente la babysitter mi scrive:

Ciao Elena. Ieri Anna (o il Conte Dracula ) si è impossessata del tuo telefono e non mi hai risposto… Fammi sapere per domani. Grazie.

Effettivamente non avevo fatto la consueta prova delle impronte digitali sulla cover e avevo lasciato incustodito il device mobile. Ormai, infatti, l’educazione nanesca comprende purtroppo una costante azione di polizia quotidiana. Oltre a smartphone e tablet in ogni casa ci dovrebbe essere un drone, come quelli che usano le forze dell’ordine, in assetto antisommossa, per monitorare i quartieri pericolosi. Un costante Grande Fratello che vegli sulle divagazioni digitali dei figli.

Comunque non divaghiamo…

.. ecco cosa leggo scritto dalla nana amante delle emoticon alla babysitter:

🚽 ho messo il vater perché sono capitan Miranda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *