Dal lancio sul divano al lancio dal divano… in piscina

All’alba dei 40 ho avuto un moto per me insolito. Sono passata dal lancio sul divano al lancio dal divano. Direttamente in piscina 

Non mi ci hanno buttata di forza. Semplicemente non ho voluto rischiare di farmi crescere le mangrovie sotto le ascelle, stando sugli spalti al caldo e all’umidità percepita al 300%, mentre i miei figli fanno il corso di nuoto. 

E così: nuoto libero come non ci fosse un domani!

In questo modo ho sperimentato alla lettera uno dei moniti di saggezza per la sopravvivenza più intelligenti della storia: lo Zitto e nuota! di Dory!

Quindi nuoto.
Semplicemente nuoto.

E’ sullo “zitta” che devo allenarmi di più. Anche se il fiato scarseggia non riesco sempre a trattenermi dal salutare con entusiasmo i miei figli che nuotano nella corsia accanto alla mia.

Sto però facendo dei progressi. Dopo che Paolo mi ha detto che lo metto in imbarazzo, gli ho proposto una soluzione alternativa. Salutare a caso, chiamando per nome, ipotetici Luca, Frigerio, Antonio… e vediamo se qualcuno risponde.

Paolo ha accettato.

Motivazione e ispirazione per il 2020



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *