Vite scritte

E’ molto difficile scrivere di altri scrittori, quando lo sei anche tu.
Ed è ancora più difficile riuscire a mantenere un giudizio critico esemplare, senza cedere a lusinghe o a stroncature in base a gusti, rapporti personali, antagonismi ecc.

Javier Marias in Vite scritte rimane narratore, raccontando le biografie di colleghi, senza travestirsi da critico letterario; fedele alla convinzione che la letteratura passa anche attraverso i volti e i gesti di chi le ha consacrato la vita. 

Ecco allora che Conan Doyle, Joyce, Emily Bronte, Rimbaud, Conrad… diventano i protagonisti dei racconti di questa avventura letteraria. Venti autori trattati come personaggi di cui vengono svelati particolari curiosi e sfacettature poco conosciute. Un’antologia biografica che mai cade nell’enciclopedico, bensì mantiene il timone dritto sulla rotta della pura narrazione.

Con il passare del tempo mi sono reso conto che, se mi è piaciuto scrivere tutti i miei libri, è stato con questo che mi sono divertito di più. Forse perchè, oltre che ‘scritte’, queste vite sono state ‘lette’

Per aprire la scatola misteriosa di questo Mystery Book vai sulla mia pagina FB e sul mio profilo Instagram. In particolare tieni d’occhio le Stories di Instagram!
Per approfondire QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *